I valori di design di LoL: Chiarezza

Da Riot Nome
Benvenuti al primo approfondimento sui nostri valori di design di League of Legends! Qualche settimana fa abbiamo parlato del capisaldi del design in LoL, e avevamo promesso che altri articoli sarebbero seguiti con maggiori approfondimenti ad ognuno dei punti.

Oggi abbiamo Richard ‘Nome’ Liu, environment and clarity designer per League of Legends. Oltre che parlare a lungo della chiarezza di gioco, Nome ci illustrerà il processo decisionale che ha portato allao sviluppo dei timer della giungla. Continua a leggere per conoscere il pensiero di Nome sulla chiarezza e perché è importante in League of Legends!
Chris ‘Pwyff’ Tom

Cos’à la Chiarezza?


Questo articolo è stato sctitto da Richard ‘Nome’ Liu environment and clarity designer

Puoi indivuare esattamente dove sei in un combattimento a squadre?

Quando dai una rapida occhiata alla tabella statistiche, puoi vedere chi ha il numero più alto di minion uccisi tra te e il tuo avversario, in meno di tre secondi?

Al primo utilizzo - senza aver letto la descrizione - riesci a capire l’effetto di una abilità?

Ad un livello più profondo, di quante informazioni un giocatore ha bisogno per fare scelte oculate e quanti strati possono essere aggiunti prima che quella scelta diventi un oscuro ammasso di informazioni?

Dove vengono presentate le informazioni è importante. Quando abbiamo aggiornato Shyvana, gli effetti relativi ai suoi attacchi in corpo a corpo sono stati mossi nella descrizione -- dato che è lì dove sono più importanti.


Queste sono parte delle sfide che il team di chiarezza di gioco affronta ogni giorno, e sono quelle che pensiamo possano essere migliorate in League of Legends. Come menzionato nel nostro blog sviluppatori sul design, la chiarezza di gioco è incredibilmente importante per l’evoluzione di League of Legends e la nostra missione è di fare in modo che i giocatori combattano i loro nemici, non il gioco.

Ma cos’è la chiarezza di gioco? La chiarezza è in molti aspetti. Nella visuale, nel gioco, nel design, nella grafica e in tutto quello che le le collega. In League of Legends la chiarezza di gioco è relativa alla disponibilità di informazioni così come all’intenzionale assenza di esse. Possiamo fare chiari aggiornamenti - come cambiare gli effetti dei minion per avere una direzione più accurata - ma queste non sono le cose di cui parleremo qui.

Per cosa siamo qui? Con l’arrivo dei timer della giungla sul PBE, abbiamo pensato che sarebbe stato un buon momento per parlare della chiarezza di gioco in ambiti non ancora esplorati, e come pensiamo di migliorare la vostra esperienza di gioco.


Timer della giungla: mettere la Maestria in primo piano

Riprendendo quello che abbiamo detto a proposito dei nostri valori di design, League of Legends ha tre diversi cammini per la maestria: abilità individuale, lavoro di squadra e adattabilità - il nostro obiettivo è la prima. L’abilità individuale è una complessa combinazione di elementi ma possiamo concordare che la padronanza delle meccaniche, la percezione della situazione e la conoscenza di gioco sono parti vitali di essa.

Molti di questi sono universali alla esperienza di gioco di League of Legends e sono indipendenti dal tipo di mappa o campione che stai usando - anche se alcuni di loro possono essere influenzati dalle tue preferenze. Indipendentemente da questo, abbiamo anche dichiarato che alcune cose non sono parte dell’esperienza, come microgestione di molte unità, memorizzazione di percorsi o contabilità.

I nuovi timer della giungla sono nella parte alta dello schermo. Non mostrano nessuna informazione nuova o nascosta. Invece, presentano informazioni esistenti in un modo grafico.


I timer della giungla ricadono nell’ultimo caso e fungono come esempio di importanti informazioni presentate in una maniera non pratica. In retrospettiva, c’è stato un grande dibattito interno sul fatto di esporre questo tipo i informazioni.

Da una lato, la consapevolezza di obiettivi sulla mappa è un aspetto significativo dell’abilità di un giocatore - e siamo tutti d’accordo su questo. Per esempio, non vi avvertiremo mai quando un nemico entra nel vostro raggio dalla nebbia di guerra e non terremo traccia dei tempi di ricarica dei nemici per voi. Le interazioni con i nemici sono sacre e lasceremo queste iterazioni a voi soltanto.

Dall’altro lato - e questo è quello che di ha convinto - la giungla è un ambiente costante.A differenza dei campioni, i mostri saranno sempre dove ti aspetti che siano. A differenza dei tempi di ricarica, non c’è varianza nei tempi di attesa della rinascita dei mostri. Con l’orario disponibile nella chat di squadra, tenere il tempo dei mostri della giungla spesso era appannaggio di chi si ricordava di scriverlo. Non vogliamo nemmeno girare troppo intorno alla questione: l’emergere di un programmi di terze parti non hanno fatto altro che confermare che questa caratteristica era in linea con i nostri valori.

Per concludere, ci siamo chiesti se tenere i tempi della giungla (che, come menzionato prima, era spesso una questione di fre due conti nella chat) dava maggior soddisfazione ai giocatori, e abbiamo realizzato che era un compito di routine che non aggiungeva nessun valore.


Torrette: come si applica la chiarezza

Questo blog degli sviluppatori non è solamente in proposito dei timer della giungla (anche se sono i più rilevanti) e vogliamo evidenziare altri usi della chiarezza. Non vogliamo mostrare sempre tutte le informazioni - la chairezza è fatta di scelte. Quando un gioco rende pubblichi tutti i dati si crea una paralisi di informazioni, mentre se un gioco le nasconde tutte, la memorizzazione viene promossa invece della padronanza momento per momento. Il lavoro del designer è di usare questa chiarezza di informazioni (o la mancanza di essa) per creare situazioni interessanti.

Per i giocatori è estremamente importante capire quando sono sotto il tiro di una torre. Allo stesso tempo, è importante lasciare spazio per tendere trappole in cui i giocatori subiscono attacchi dalla torre.


Per fornire un esempio in cui la chiarezza è importante per uno scopo specifico, possiamo dare un’occhiata alle torrette. E’ incredibilmente importante capire quando una torretta ti sta bersagliando, dato che i suoi attacchi sono particolarmente incisivi e hanno un particolare set di regole: ignorano una porzione della tua armatura e fanno danni aumentati ad ogni colpo successivo. In questo la torretta è anche troppo chiara: c’è un laser persistente, un suono distintivo quando ti sta bersagliando e spara sfere di energia. Ecco qualcosa che le torrette non mostrano: un indicatore persistente del loro raggio (a parte Co-op vs. IA e le partite pricipiante).

Certamente un indicatore di raggio migliorebbe la chiarezza intorno alla torre - nessuno lo nega. Uno scenario in cui un giocatore ne aggredisce un altro sotto torre è pieno di possibili azione da fare, e questo contribuisce pesantamente sul processo decisionale. Quando un indicatore è presente, le giocate sono tra aggressore e indicatore più che tra aggressore e difensore. Se lasciassimo gli indicatori di raggio delle torrette permanentemente, le aggressioni sareabbero ridotte a chi riesce a stare sul bordo della linea nel migliore dei modi, e questo ridurrebbe il potenziale di giocate.


L’importanza della chiarezza

Abbiamo spiegato quando le informazioni dovrebbero essere esplicite e quando dovrebbero essere nascoste. Come ultimo punto, vogliamo parlare di quando un’informazione è disponibile ma inaccessibile.

Un buon esempio è la miglioria grafica apportata a Karthus. Il precedente effetto particellare mal rappresentava l’area di effetto dell’abilità, mentre quella nuove è più accurata e funzionale. Quando si affronta un cambiamento del genere, un punto di vista potrebbe essere che un effetto particellare inaccurato crei situazioni di gioco tramite l’inganno, ma questo stride con il concetto chiave della chiarezza: il gioco non dovrebbe mai ingannare i giocatori. I giocatori dovrebbero ingannare altri giocatori!

Nascondere il vecchio effetto particellare era facile, ma il gioco stesso era ingannevole. Il nuovo effetto comunica il gameplay in maniera più chiara.


In proposito, creare situazioni di gioco tramite false comunicazioni intenzionali non aggiunge nulla di profondo o rende più abili. Un Karthus può essere strategicamente superiore ad un altro, ma se il miglior Karthus perde perchè non sa che il danno si estende oltre all’area visualizzata, questa vittoria non ha nulla a che vedere con l’abilità. Lo scopo della chiarezza è di affinare la conoscenza in modo che ambo le parti possano fare scelte intelligenti. Se un giocatore fa un errore fatale (per mancanza di esperienza o a causa di poca abilità), dovrebbe perdere a causa dell’abilità superiore del suo avversario, non a causa di incosistenze di gioco (ovvero che tutte gli effetti particellari rappresentino fedelmente l’area di effetto delle abilità).


Avanti!

Siamo determinati a spingere League of Legends verso una maggiore leggibilità, comprensibilità e usabilità - in modo da poter focalizzare i nostri sforzi all’abilità individuale. In proposito, anche se la chiarezza è un valore di design che stiamo inseguendo da un po’ di tempo, è anche uno in cui abbiamo una grande opportunità di crescita. La nostra speranza è di continuarea ad aggiungere chiarezza in League of Legends, per fare in modo da non porre alcun limite alla bravura di un giocatore.

In ogni caso, siamo più che felici di ricevere le votre opinioni in merito - e faci notare quando sbagliamo! Se hai domande, commenti o suggerimenti su come possiamo migliorare il gioco dal punto di vista della chiarezza, scrivi nei commenti.


5 years ago


Contenuto collegato