Abilità

Passiva: Spavalderia

Ogni volta che lancia un'abilità, Taric prepara i suoi due prossimi attacchi base. Questi due attacchi sono più veloci, infliggono danni aumentati e riducono i suoi tempi di ricarica.

Q: Tocco delle stelle

Taric cura sé stesso e tutti gli alleati vicini in base al numero delle cariche di Tocco delle stelle accumulate. Taric accumula fino a tre cariche nel tempo.

W: Bastione

Tutte le abilità di Taric vengono lanciate in simultanea da Taric e l'alleato a cui è legato.

Passiva: Bastione aumenta l'armatura di Taric.

Attiva: Taric si lega a un alleato, proteggendolo dai danni. Bastione rimane attivo sull'alleato di Taric finché l'abilità non viene lanciata nuovamente su un altro alleato o finché i due non si allontanano troppo fino a spezzare il legame.

E: Luce abbagliante

Dopo un breve ritardo, Taric spara un'onda di energia celestiale a breve gittata verso una direzione bersaglio che stordisce tutti i nemici colpiti.

R: Splendore cosmico

Taric chiede protezione alle stelle. Dopo un discreto ritardo, sia lui che gli alleati nelle vicinanze diventano invulnerabili per qualche secondo.

In corsia

"Una volta sbloccata Bastione, l'utilità dello scudo di Valoran, le alternative e i rischi aumentano in modo significativo..."

In corsia, Taric non passa affatto inosservato; e non solo per la sua splendida chioma. Se usa abilmente Luce abbagliante, Taric stordirà il suo bersaglio e avrà la possibilità di avvicinarsi e colpire con un paio di attacchi base. Spavalderia, ovviamente, offre a questi attacchi una marcia in più; aggiuntivamente riducendone notevolmente anche i tempi di ricarica, gli offre la possibilità di tornare subito ad applicare gli effetti di stordimento sui nemici. Dopo aver colpito più volte il suo avversario, può tornare in posizione protetta e curarsi con Tocco delle stelle.


Ma non sottovalutate Taric, perché una volta che sblocca Bastione, l'utilità dello scudo di Valoran, le alternative e i rischi aumentano in modo significativo. Quando si lega a un alleato, Taric in pratica può incrementare il potenziale delle sue abilità in modi astuti ed estremamente creativi. Grazie alla possibilità di curare sé stesso e i suoi alleati con Tocco delle stelle, non è costretto a dover stare accanto al suo compagno in corsia;

un posizionamento e un uso di Luce abbagliante astuti distruggeranno completamente anche gli assalti e gli attacchi sotto torre più determinati. Inoltre, Bastione non è un'abilità riservata esclusivamente ai tiratori di Taric. Può lanciarla nuovamente su un campione da giungla alleato che avanza verso di lui e fornirgli subito uno scudo assorbi-danni, e poi continuare nei suoi attacchi non appena inizia l'imboscata. Lanciando abilmente Luce abbagliante stordirà nuovamente più nemici, mentre Tocco delle stelle aiuterà il campione da giungla di Taric a lanciarsi contro l'avversario e portare a termine l'attacco. Parlando della cura, è un'abilità che un buon Taric deve saper usare con ingegno. Anche se lo scudo di Valoran può lanciarla abbastanza frequentemente, di solito è meglio non usare Tocco delle stelle fino a quando non sono state accumulate tutte e tre le cariche. Il costo in mana non cambia, ed effettuando un'imboscata o altre azioni altrettanto audaci quando la Q è completamente carica, molto probabilmente Taric sarà in grado di mantenere la sua squadra attiva e determinata.

Schermaglie

"Con le giuste tempistiche, Splendore cosmico può rivelarsi estremamente pericoloso."

Taric vanta un grande potere sugli obiettivi neutrali grazie alla sua resistenza innata e alle potenti abilità per il combattimento a squadre. Può respingere le squadre nemiche che avanzano verso il drago, ad esempio assorbendo i colpi dei nemici grazie all'uso perfetto degli scudi di Bastione a alla sua crescente quantità di salute. I campioni da giungla nemici che cercano di avere il pieno controllo di Punizione si trovano ad affrontare Luce abbagliante che - se colpisce - offre alla squadra di Taric facili probabilità di uccisioni e una carica del drago garantita. Se, d'altra parte, la squadra di Taric è lenta e ha l'obiettivo di fermare il nemico e impedire di prendere il drago, Taric può usare Tocco delle stelle sul campione da giungla alleato mentre Bastione e Luce abbagliante applicano effetti di stordimento ad area.


Taric e i suoi alleati possono reclamare e difendere gli obiettivi anche più difficili e cullarsi in quella celestiale invulnerabilità fornita dalla suprema, Splendore cosmico. Nei tentativi all'ultimo minuto di contendersi il drago, può lanciare Bastione sul suo campione da giungla, fornendogli il tempo perfetto per prendersi il bottino alato. Allo stesso modo, può lanciare Bastione sull'assassino alleato prima di usare la suprema per consentirgli di attaccare sotto torre facilmente. In ogni caso, con le giuste tempistiche, Splendore cosmico può rivelarsi estremamente pericoloso.

Combattimenti a squadre

Quando le due squadre decidono di attaccare, Taric può agire in due diversi modi. Il primo è gestire le retrovie, come in genere fanno gli altri supporti. In questo modo, Taric sta accanto al suo tiratore e lo protegge con le sue abilità che può auto-lanciarsi e, intanto, usare Bastione sul campione alleato in prima linea. In alternativa, può posizionarsi davanti alla sua squadra per poi lanciare Bastione su un campione alleato che sta in seconda linea. In ogni caso, Taric ha una serie di alternative e assicura presenza su entrambi i lati della formazione della sua squadra, anche se dovrà costantemente mantenere l'attenzione su tutte le azioni e, spesso, sarà costretto a prendere le decisioni più difficili. Può, ad esempio, usare Tocco delle stelle o Splendore cosmico sugli alleati per proteggerli, ma se decide di salvare il suo assassino che sta per essere ucciso, perderà l'effetto di guarigione sul tiratore in difficoltà. Allo stesso modo, può usare Luce abbagliante per stordire l'assassino avversario che si sta lanciando sull'alleato nelle retrovie, ma in questo modo potrebbe perdere la possibilità di fornire il suo aiuto per uccidere il campione più debole che intanto scapperà dal compagno di Bastione di Taric. In sostanza, Taric ha in ogni caso un grosso impatto sui combattimenti a squadre, ma le sue scelte, in base ai momenti in cui le fa, saranno spesso decisive.

"Taric ha in ogni caso un grosso impatto sui combattimenti a squadre, ma le sue scelte, in base ai momenti in cui le fa, saranno spesso decisive."

Sinergie

Funziona bene con:

Graves, il fuorilegge

Graves e Taric creano un bel duo e giocano bene insieme quando attaccano. Gli attacchi a breve gittata di Graves non gli permettono di allontanarsi molto dai suoi bersagli quindi, nel momento in cui si avvicina, Taric può facilmente lanciare Luce abbagliante sul campione alleato a cui è legato. Inoltre, mentre un altro tiratore potrebbe essere ucciso prima che Luce abbagliante e Splendore cosmico vengano applicati su di lui (visto il ritardo delle abilità sul lancio), Graves di solito è abbastanza resistente da sopravvivere qualche secondo in più.


Vi, la legge di Piltover

Non esiste un duo più distruttivo di Vi e Taric. La scarica-pugni dai capelli rosa è sempre forte quando ingaggia, ma può diventarlo ancora di più se diventa la compagna di Bastione di Taric. Luce abbagliante funziona perfettamente con Aggressione violenta. Stordisce il bersaglio di Vi mentre lei scaglia tutta la sua furia e, allo stesso tempo, Splendore cosmico e Tocco delle stelle la proteggono da tutti i potenziali nemici che avanzano verso di lei. La protezione di Taric può incoraggiare Vi a puntare su oggetti in grado di infliggere più danni del solito, consentendole di eliminare i suoi bersagli a tempi record.


Diana, il disprezzo della Luna

Come nel caso di Vi, Diana adora attaccare i bersagli nemici più deboli, ma non ha quegli effetti di controllo necessari ad assicurarle le uccisioni. Ma non se al suo fianco c'è Taric, che può lanciare Bastione sul campione mid più scontroso di LoL per poi usare Luce abbagliante sul suo bersaglio, mentre Diana lancia Falce crescente e Scatto lunare. E anche se Diana non ha le solite abilità di fuga come gli altri assassini, può comunque affidarsi a Splendore cosmico e alla sua resistenza innata per continuare a colpire mentre si allontana.

Ha problemi contro:

Zyra, la dama dei rovi

Zyra è davvero un problema per Taric, specialmente durante la fase di corsia. Non solo ha tantissimi effetti in grado di rallentare e immobilizzare per punire la mancanza di mobilità dello scudo di Valoran, ma può anche usare Radici stringenti e Rovi strangolanti per respingere i suoi tentativi di ingaggiare con Luce abbagliante. Inoltre, Taric è debole nelle strategie a lungo raggio, contrariamente a Zyra che invece prepara per bene il terreno. E sì, stiamo parlando di giardinaggio!


LeBlanc, l'ingannatrice

Gli effetti di guarigione ad area e l'invulnerabilità sono assolutamente vantaggiosi, ma diventano del tutto inutili quando un assassino avversario riesce a scattare e attaccare l'alleato di Taric prima che Splendore cosmico abbia effetto. Per lanciare la suprema servono alcuni secondi, sufficienti a LeBlanc affinché possa scatenare la sua combo e annientare chiunque Taric stia cercando di mettere in salvo.


Corki, il bombardiere spericolato

In genere Taric è un campione abbastanza resistente, ma se c'è un punto debole nella sua gloriosa armatura, sta proprio nei danni magici. Il continuo potenziamento dell'armatura fornito da Bastione, ad esempio, non servirà per fermare i dolorosi danni magici. Ecco che arriva Corki, per esempio, il tiratore con più potere magico, che con tutte le sue abilità riesce a svelare l'altro punto debole di Taric: la mancanza di strategie a lungo raggio.

È tutto per ora! Torneremo presto con altre informazioni sull'aggiornamento di Taric!