Fase a gironi

ROX

ANX

CLG

G2

Rox Tigers

I favoriti del torneo sono stati a una Punizione del Barone dal vincere un biglietto di ritorno anticipato per la Corea. Forse per arroganza, forse per nervosismo, hanno faticato più del previsto. Dopo essersi affilati le unghie, sono tornati a sembrare delle tigri.

Albus NoX Luna

Gli ANX, dalla piccola regione CIS, hanno stupito il mondo e sono avanzati nel torneo vincendo le prime fasi delle partite, soprattutto grazie alle doti di roaming del loro supporto, Likkrit. A livello macroscopico, gli ANX hanno sempre preso l'iniziativa, il tratto distintivo delle migliori squadre del Campionato Mondiale.

Counter Logic Gaming

Prima dei Mondiali 2016, i fan sarebbero stati al settimo cielo all'idea di un 2-0 dei Counter Logic Gaming contro i G2. Gli stessi fan, se osservati attentamente, avrebbero probabilmente inarcato le sopracciglia chiedendo: "E gli ANX?" Ovviamente non ci sarebbe stato bisogno di risposta.

G2 Esports

Non sono riusciti a portare i loro punti di forza (il dominio di Trick e la corsia inferiore) sul palco dei Mondiali. È stato come se i loro problemi a inizio partita si fossero riverberati per tutta la durata degli scontri. In alcuni momenti, gli errori di esecuzione della squadra ci hanno lasciato senza parole, così come la loro uscita dal torneo.

ROX

Rox Tigers

5-2

4-3

3-3

1-5

ANX

Albus NoX Luna

4-3

3-3

1-5

5-2

CLG

Counter Logic Gaming

3-3

1-5

5-2

4-3

G2

G2 Esports

1-5

5-2

4-3

3-3

SKT

C9

IM

FW

SK Telecom T1

I campioni in carica si sono presentati con un po' di risentimento, dopo qualche inciampo nei playoff estivi della LCK 2016. Dopo aver dominato nei gironi, ci hanno ricordato che la strada per la vittoria passa necessariamente per gli SKT.

Cloud9

I Cloud9 sono stati la prima squadra NA a emergere dai gironi in due anni, salvando la regione da un altro inizio imbarazzante. Non è stata un'impresa elegante: hanno faticato a sfruttare le loro aperture, ma se non altro hanno ottenuto un'altra possibilità.

IMay

Kennen di supporto? Certo. Kha'Zix nella giungla? E andiamo. Hanno giocato col loro stile unico, portando via due game ai Flash Wolves e plasmando il futuro del girone. Per essere una squadra passata dalla lega secondaria cinese al Campionato Mondiale nell'arco di uno split, gli IMay hanno regalato una prestazione di tutto rispetto.

Flash Wolves

I Mondiali 2016 sono stati come sabbia scivolata tra le dita dei Flash Wolves. Sono stati tra le squadre più dominanti a inizio partita. Hanno ottenuto il primo oro della torre e il primo sangue in quasi tutte le loro partite, ma non sono riusciti a concretizzare le vittorie. Tutto ululato e niente zanne.

SKT

SK Telecom T1

5-1

3-3

2-4

2-4

C9

Cloud9

3-3

2-4

2-4

5-1

IM

IMay

2-4

2-4

5-1

3-3

FW

Flash Wolves

2-4

5-1

3-3

2-4

H2K

EDG

AHQ

ITZ

H2K

Nella seconda settimana dei gironi, gli H2K hanno mostrato la loro capacità di passare da una forte fase in corsia a delle valide decisioni a tutta mappa a metà e fine partita. Hanno saputo sfruttare il loro punto di forza, il dominio in corsia. E FORG1VEN si è dimostrato un ADC di caratura mondiale, giocandosela alla pari con atleti come Deft.

Edward Gaming

Gli EDG sono tornati a galla, riprendendosi dalla sconfitta nella prima settimana contro gli INTZ e-Sports. Clearlove ha giocato in modo molto reattivo, forse per la troppa sicurezza con cui si è presentato ai Mondiali. Come i ROX, erano tra i grandi favoriti, prima dei gironi, ma non si sono rivelati all'altezza dell'hype. In ogni caso, come i ROX, sono riusciti a superare i gironi.

ahq e-Sports Club

Grazie a delle forti rotazioni, gli ahq hanno avuto i quarti di finale a portata di mano, nella loro ultima partita del girone contro gli EDG. Hanno perso, nonostante un vantaggio di 10.000 oro e una paffutissima Jinx. Una partita che riassume il loro girone ai Mondiali: qualcosa di buono, qualcosa di cattivo, ma alla fine non abbastanza.

INTZ e-Sports

Gli ITZ hanno avuto il loro momento migliore un po' troppo all'inizio, in questa gara. Forse il motore che alimentava le loro azioni aggressive ha finito la benzina. Il primo giorno hanno portato a casa una vittoria leggendaria contro gli EDG, ma l'hype si è subito sgonfiato. Non sono riusciti a ripetere la performance ed è tutto finito lì.

H2K

H2K

5-2

4-3

3-3

1-5

EDG

Edward Gaming

4-3

3-3

1-5

5-2

AHQ

ahq e-Sports Club

3-3

1-5

5-2

4-3

ITZ

INTZ e-Sports

1-5

5-2

4-3

3-3

SSG

RNG

TSM

SPY

Samsung Galaxy

Nonostante una brutta sconfitta a inizio torneo contro il TSM, i Samsung Galaxy sono stati i migliori del loro girone. A brillare è stato soprattutto il centrale Crown. La terza squadra coreana, tecnicamente la più scarsa a rappresentare la regione, è stata un vero e proprio affronto a tutti i partecipanti ai Mondiali. Ha lanciato il messaggio che il divario tra la LCK e il resto del mondo è grande come sembra.

Royal Never Give Up

I Royal Never Give Up si sarebbero messi in coda in ARAM, potendo. Era una squadra che amava i combattimenti a squadre. Se Uzi riusciva a partire, la squadra lo seguiva. È stato come guardare un pugile che sa sferrare soltanto ganci da KO.

TSM

Lo 0-10 del 2015 ha spezzato molti cuori ma, dalla settima o dall'ottava sconfitta, i fedelissimi della regione NA si erano abituati al dolore. Era chiaro come sarebbe finita la gara. Il fatto che l'anno scorso siano stati sbattuti fuori all'ultima partita, con eliminazione allo spareggio, è stato un dolore inedito. Era la squadra con più hype della storia del Nord America. Ma è tornata a casa a mani vuote.

Splyce

Considerando le prestazioni dell'anno, l'apparizione degli Splyce nel torneo è stata incredibile, soprattutto in confronto al ruolo minore che hanno rivestito nello Spring Split europeo. Sul palco dei Mondiali, però, si sono trovati spesso in inferiorità, sia sul fronte dell'abilità, sia su quello del ritmo. La giovane squadra non ha retto il confronto con i veterani del girone.

SSG

Samsung Galaxy

5-1

3-3

3-3

1-5

RNG

Royal Never Give Up

3-3

3-3

1-5

5-1

TSM

TSM

3-3

1-5

5-1

3-3

SPY

Splyce

1-5

5-1

3-3

3-3

Quarti di finale

SSG vs C9

Quarti di finale

I Samsung Galaxy hanno perso la loro rilevanza quando la squadra si è divisa dopo la vittoria al Campionato Mondiale 2014. La squadra del 2016 era interamente composta da nuove facce. Non si trattava di star o di giocatori dominanti, bensì di una serie di pulcini. Ma avevano Ambition, uno dei più grandi veterani della LCK. E avevano uno degli astri nascenti della LCK: Crown. Con la sua crescita, forse avevano delle possibilità di vincere il trono. Si erano guadagnati un posto al Campionato Mondiale con grande stile, battendo la corazzata dei KT Rolster nelle qualificazioni regionali coreane. Poi hanno dominato il loro girone, soprannominato "girone della morte" per la presenza di squadre mondiali del calibro dei TSM e dei Royal Never Give Up. Le vittorie dei SSG sono state in gran parte dovute dalle possenti azioni solitarie in corsia di Crown e CuVee. Dall'altro lato della barricata, i Cloud9, l'ultima speranza dell'America, hanno ricevuto il roboante supporto dei fan, che ha fatto tremare il Chicago Theater. Nonostante l'energia del pubblico, la loro fazione non avrebbe fatto altro rumore per il resto della serie. I C9 sono stati consumati come la materia da un buco nero. Il 3-0 degli SSG è stata una spietata dichiarazione al mondo: "Siamo tornati."

Mentre io uccidevo [Impact] continuavo a pensare alle parole "top die".

Seongjin Lee

CuVee

Non voglio essere allo stesso livello [di Faker]. Voglio superarlo.

Minho Lee

Crown

SSG

Samsung Galaxy

C9

Cloud9

3-0

SKT vs RNG

Quarti di finale

Guidati da Faker, i coreani degli SK Telecom T1 hanno spezzato la "maledizione dei campioni", diventando la prima squadra di campioni del mondo a tornare ai Mondiali l'anno dopo. Due vittorie consecutive non erano soltanto un'impresa senza precedenti: nessuno vi si era mai avvicinato. Gli SKT hanno mostrato la loro stoffa da campioni, sbaragliando il loro girone fino ad arrivare a questo storico scontro. Nei quarti di finale hanno affrontato i Royal Never Give Up, nei quali militavano tre giocatori con grande esperienza internazionale con Mata e Looper, oltre a Uzi, arrivato due volte in finale ai Mondiali. In poche parole, sono stati dei quarti con 8 ex campioni mondiali. Gli RNG hanno battuto gli SKT nel primo game, grazie all'abilità dei singoli giocatori e a una valanga verso la vittoria. Gli SKT, però, sono riusciti a riprendersi, sfoggiando lavoro di squadra, coordinazione e pazienza. Dopo la sconfitta, gli SKT hanno retto l'assalto. L'ariete degli RNG si è rotto come uno stuzzicadenti, davanti alle difese degli SKT. Tutti hanno capito che non avrebbero ceduto il trono tanto facilmente.

Teniamo le partite in stallo solo quando siamo in una brutta posizione, per guadagnare tempo. Non mi interessa se è noioso, perché vinciamo.

Lee Hoseong

Duke

Abbiamo vinto il nostro primo torneo a L.A. nel 2013, quindi so che ci sono grandi aspettative per una nostra vittoria. Vedrò di non deluderle.

Seongung Bae

Bengi

SKT

SK Telecom T1

RNG

Royal Never Give Up

3-1

ROX vs EDG

Quarti di finale

I ROX avevano appena vinto il loro primo split della LCK, dopo essere stati secondi agli SKT per tutto l'anno. Prima del torneo, in molti sostenevano che Smeb fosse il nuovo miglior giocatore al mondo. Sembravano inarrestabili. Sono riusciti ad ottenere la prima posizione del loro girone, ma non senza qualche intoppo. Sia i ROX, sia gli Edward Gaming erano stati sorpresi dalle squadre dell'International Wildcard nei gironi. Soprattutto gli EDG hanno avuto molti problemi, fuori e dentro dalla Landa. Sono arrivati secondi in un girone che avrebbero dovuto vincere senza problemi, ma prima che potessero riprendersi e valutare i loro errori, un tragico lutto ha costretto Mouse, il loro top, a ritirarsi dalla gara. Le tigri dei ROX sono partite all'attacco degli EDG, segnando una fine ingloriosa per una squadra che aveva superato il Summer Split della LPL cinese senza nemmeno una sconfitta. I ROX, però, puntavano ben più in alto degli EDG. I loro grandi rivali, quegli SKT che non riuscivano a battere, si frapponevano ancora una volta tra loro e la Coppa degli Evocatori.

Sappiamo che gli [SKT] sono forti, ma quest'anno il mostro siamo noi.

Kyungho Song

Smeb

Gioco sempre come se fossi il migliore. Fa parte del mio lavoro. Devo pensare di essere il migliore.

Seohaeng Lee

Kuro

ROX

Rox Tigers

EDG

Edward Gaming

3-1

H2K vs ANX

Quarti di finale

Un infortunio all'ADC titolare degli H2K, Freeze, ha obbligato la squadra a sanare i rapporti con FORG1VEN, una figura controversa con un immenso talento. Questo ricongiungimento ha visto la squadra giocare al top della scena europea, arrivando a qualificarsi per il Campionato Mondiale. Gli H2K sono stati gli unici europei a prevalere nei gironi, soprattutto grazie a delle valide prestazioni in corsia, per poi arrivare all'inaspettato scontro contro gli Albus NoX Luna. Gli ANX sono stati la prima squadra dell'International Wildcard ad arrivare ai quarti di finale, divenendo subito tra i preferiti dei fan. Scelte e strategie poco ortodosse, soprattutto da parte del supporto Likkrit, li hanno portati a sconfiggere persino squadre come i ROX Tigers nei gironi. La loro aggressione si è spenta rapidamente davanti agli H2K, che li hanno schiacciati con un pulitissimo 3-0. La vittoria ha portato un'altra semifinale all'Europa, un'impresa riuscita in cinque Mondiali su sei. Gli H2K hanno raggiunto le tre squadre coreane in semifinale, nel tentativo di dimostrare che il divario di abilità tra Corea e resto del mondo non era così ampio.

Anche se rispetto gli [ANX], visto che hanno giocato col cuore e hanno dato il massimo sul palco, credo che fossero la squadra meno forte dei quarti.

Marcin Jankowski

Jankos

[Vincere la corsia e vincere la partita] non era il nostro piano, ma è andata così in tutti i game.

Andrei Pascu

Odoamne

H2K

H2K

ANX

Albus NoX Luna

3-0

Semifinali

SKT vs ROX

Semifinali

Nella versione hollywoodiana di questo scontro, i ROX Tigers sono gli sfidanti con tanta voglia di vincere. Sono gli sfidanti nei quali è facile immedesimarsi. Tutta la stagione sembra un montaggio delle loro vittorie: il giocatore della corsia superiore, Smeb, ha conquistato il premio di miglior giocatore sia nello Spring Split, sia nel Summer Split della LCK. Poi i Tiger hanno vinto il Summer Split, fino ad arrivare ai vertici. Per vincere quel titolo, però, non avevano dovuto battere gli SKT. Questo fatto è pesato sulle loro spalle fino a che non hanno avuto occasione di liberarsi di questo fardello al Madison Square Garden, nel cuore di Manhattan. Hanno steso gli SKT con alcune delle azioni più spettacolari della storia dei Mondiali e una scelta a sorpresa di Miss Fortune in ruolo di supporto. Al 2-1, tutto il pubblico era con loro. Peccato che questa non fosse la versione hollywoodiana dello scontro. Era la versione di Faker. Gli SKT, guidati dal loro dio e dal suo braccio destro, Bengi, hanno placato la marea dei Tigers. Poi, con un quinto game decisivo, li hanno fermati una volta per tutte. E se non erano bastati i Tiger, chi avrebbe potuto spodestare il re? Gli SKT dovevano misurarsi con un'altra squadra di aspiranti eroi.

Mi sento in buone condizioni, posso affrontare tutti. Non tremo. Non ho paura.

Sanghyeok Lee

Faker

Una parte di me pensa che, dati tutti i miei risultati [passati], dovrei assolutamente vincere il Campionato Mondiale di quest'anno.

Jongin Kim

Pray

SKT

SK Telecom T1

ROX

Rox Tigers

3-2

H2K vs SSG

Semifinali

Il viaggio dei Samsung Galaxy è quello che sognano tutti i fan delle squadre che arrivano sempre al quarto o al quinto posto, che desiderano che i loro beniamini riescano almeno una volta a battere i favoriti. Ed ecco i Samsung Galaxy, una squadra che ha contribuito all'eliminazione ai gironi dei favoriti americani, i ragazzi del TSM, e ha retto i fischi di Chicago mentre sconfiggeva i C9. Tutti i fan della LCK avrebbero voluto i KT Rolster al loro posto. Ma gli SSG hanno continuato a vincere, fino ad arrivare alle semifinali. Contro di loro c'erano gli H2K, che non avevano ancora affrontato una squadra coreana e sono crollati come tutti gli altri. Una vittoria schiacciante ha evidenziato il grande divario tra la Corea e il resto del mondo. Non è stata l'abilità di esecuzione a sancire la vittoria. Quella non mancava neanche agli H2K. Gli SSG hanno tolto agli H2K la loro condizione di vittoria principale (vincere la corsia e la partita), e gli H2K non si sono adattati alla situazione. Gli SSG erano imbattuti da 10 partite. Contro qualunque altra squadra di quell'anno sarebbero stati i favoriti. Ma nel 2016 avrebbero dovuto affrontare un nemico che non accumulava semplici vittorie. Gli SKT accumulavano campionati.

Non pensavo che saremmo arrivati ai Mondiali. Anche durante l'ultima partita [delle qualificazioni regionali], non pensavo che ce l'avremmo fatta. Non pensavo nemmeno che avremmo perso, in realtà. Eravamo semplicemente molto calmi.

Chanyong Kang

Ambition

Qualcuno potrebbe dire che siamo stati fortunati nel girone, che abbiamo affrontato due wildcard, o che le altre squadre hanno giocato male, ma tutte le nostre vittorie sono state convincenti.

Konstantinos Tzortziou

FORG1VEN

H2K

H2K

SSG

Samsung Galaxy

3-0

Finale

SKT vs SSG

Finale

In tutto il Campionato Mondiale 2016, gli SKT hanno dimostrato la capacità di controllare il ritmo del gioco, con una marcia lenta e metodica che ha finito per schiacciare tutti gli sfidanti. Questo, però, è stato il loro anno più difficile: sia contro i ROX Tigers in semifinale, sia contro gli SSG in finale, sono arrivati al match point.

Le azioni più spettacolari, in finale, sono state legate alla sfuggevolezza degli SKT. Il migliore del Campionato Mondiale 2016 è stato ancora una volta Faker. È stato spesso vittima di imboscate, ma ha evitato tantissime abilità senza problemi. L'abbiamo visto uscire agevolmente da situazioni che sembravano disperate. Questa capacità ha dato forza a tutti gli SKT. Si sono comportati come esperti che negano lo scontro agli avversari. Hanno fatto kiting fino a trovare una situazione favorevole. Poi hanno colpito.

I Samsung Galaxy sono rientrati in partita grazie alle eroiche azioni di Ambition, veterano della giungla, che ha controllato gli obiettivi intorno al Barone e al Drago Maggiore, sferrando un inaspettato contrattacco. Forse gli SKT stavano premendo troppo l'acceleratore, nel tentativo di chiudere la serie. Grazie ad Ambition, le corsie dei Samsung hanno retto quelle degli SKT, nonostante l'enorme divario in termini di esperienza. Detto questo, gli SKT hanno risposto alla sapienza di Ambition con Bengi. Il ritorno di uno stile di gioco più lento e vincolante ha fatto vincere il quinto e ultimo game agli SKT, che si sono così aggiudicati il torneo.

Quando la vittoria diventa un'abitudine, l'abitudine diventa la stoffa dei campioni. Le due vittorie mondiali consecutive degli SKT non avevano precedenti. Avevano vinto tre campionati su quattro negli ultimi quattro anni. Al centro di ognuna di queste vittorie ci sono Faker e Bengi, senza dubbio la coppia più forte della storia di League of Legends. Anche Bang e Wolf sono entrati nel pantheon dell'élite, conquistando la loro seconda vittoria mondiale.

Quando si parla della posizione di Faker, se ci sono dubbi sul fatto che sia il più forte del mondo, lui risponde: "La risposta c'è. E la conoscete."

SKT

SK Telecom T1

SSG

Samsung Galaxy

3-2

Gli SKT torneranno nel Campionato Mondiale 2017 per difendere il loro trono. Saranno pronti a sfidare chiunque osi alzare la testa in presenza dei re.