POLITICA E PROCEDURE DE “IL TRIBUNALE"

Ultima modifica: 12 Aprile 2011

Per far modo che tutti i giocatori di League of Legends (il “Gioco”) possano godersi a pieno la loro esperienza di Gioco, la Riot Games, Inc. (“Riot Games”) ha deciso di creare “Il Tribunale”, un luogo dove tutti gli utenti del gioco (la “Community”) hanno la possibilità di determinare quali siano le condotte appropriate e i comportamenti inaccettabili durante lo svolgimento di una partita di LoL.   I membri della Community che ne hanno i requisiti possono scegliere di partecipare alla gestione del Tribunale valutando le segnalazioni e le prove fornite da determinati membri della Community riguardo le condotte inappropriate di altri giocatori.  Il seguente documento riguardante la Politica e le Procedure del Tribunale (la “Politica”) vi spiega i motivi per i quali un giocatore può venir segnalato, il metodo di lavoro del Tribunale, e che cosa succede quando il Tribunale decide di punire le azioni di un giocatore.  La Politica del Tribunale deve essere intesa come parte delle Condizioni d’Uso, EULA e Politiche sulla Privacy (definiti collettivamente come le “Politiche Legali della Riot Games”) e nel caso ci sia una discrepanza tra la Politica del Tribunale e le Politiche Legali della Riot Games, i termini elencati nelle Politiche Legali della Riot Games dovranno essere considerati come i termini legali di riferimento.

Perché un caso viene presentato dinnanzi al Tribunale?

Alla fine di ogni Sessione del Gioco, ogni giocatore ha la possibilità di segnalare ogni altro partecipante alla Sessione in questione, cliccando sull’icona contraddistinta da un punto esclamativo rosso (!) che appare alla sinistra del nome di evocatore degli altri partecipanti alla suddetta Sessione.  Ogni giocatore ha la possibilità di segnalare qualsiasi giocatore che a suo parere abbia violato il Codice degli evocatori, le Politiche Legali della Riot Games, o che abbia manifestato una condotta antisportiva nel corso dello svolgimento della Sessione di Gioco.  Dopo aver scelto di segnalare un altro evocatore, si avrà la possibilità di selezionare le ragioni che hanno portato al compimento di tale atto (il giocatore può scegliere tra dieci diverse motivazioni).  Il giocatore potrà inoltre scrivere un breve resoconto dei fatti accaduti per meglio descrivere le ragioni della sua scelta.  Le segnalazioni effettuate nella maniera appena descritta sono quelle che possono pervenire innanzi al Tribunale.

Non tutti i giocatori che sono stati segnalati saranno giudicati dal Tribunale, infatti svariati fattori saranno presi in considerazione per l’effettivo proseguimento della procedura: (i) il numero delle segnalazioni pervenute riguardo a un giocatore; (ii) la frequenza delle segnalazioni; (iii) i motivi inerenti alla segnalazione; (iv) l’anzianità dell’account di League of Legends (gli account più recenti saranno giudicati in maniera più severa); e (v) la reputazione degli utenti che hanno fatto la segnalazione.  Ciò equivale quindi a dire che non necessariamente tutti le segnalazioni effettuate sfoceranno in un caso innanzi al Tribunale e che un evocatore dovrà essere segnalato numerose volte da più giocatori per essere giudicato dal Tribunale.

Quali sono le prove che sono mostrate nei casi di cui si occupa il Tribunale?

Una volta che un giocatore ha ricevuto un sufficiente numero di segnalazioni da meritare l’istruzione di un caso in Tribunale, il sistema creerà una webpage su di lui (“pagina delle segnalazioni”) nel sito del Tribunale, che conterrà le seguenti informazioni: (i) il nome di evocatore del giocatore che è stato segnalato; (ii) le statistiche di fine partita delle Sessioni di Gioco che sono state oggetto della segnalazione/i; (iii) le motivazioni addotte per la segnalazione/i; (iv) ogni commento addizionale fornito da coloro che hanno effettuato la segnalazione/i; e (v) il registro completo della chat della/e Sessione/i di Gioco per il quale il giocatore è stato segnalato.  La pagina delle segnalazioni conterrà inoltre un menu a tendina che consentirà al collaboratore del Tribunale di valutare le prove per ogni Sessione di Gioco che è stata oggetto di segnalazione.  Il collaboratore del Tribunale non esprimerà il suo voto su ogni ogni Sessione di Gioco che è stata oggetto di segnalazione, ma esprimerà il proprio voto sul comportamento generale del giocatore segnalato, in questa maniera la visualizzazione delle singole sessioni di gioco che sono state oggetto di segnalazione potrà aiutare il collaboratore a meglio comprendere le azioni dell’autore del presunto comportamento tossico e a decidere con più ponderatezza le eventuali azioni disciplinari da intraprendere.  In ogni caso valutato, ogni collaboratore del Tribunale potrà esprimere il proprio voto solo dopo sessanta (60) secondi in modo tale da assicurare che l’interessato possa avere un periodo di tempo sufficiente per soppesare le varie prove prima di esprimere il proprio voto.

Eccezioni relative al Registro della  Chat:  nel caso in cui qualcuno avesse partecipato ad una partita 3v3 o 5v5 in cui i membri delle squadre partecipanti fossero preselezionati (in altre parole se qualcuno ha giocato con i propri amici), allora il registro della chat che verrà considerato per eventuali segnalazioni di comportamenti tossici e sarà incluso nella pagina delle segnalazioni del Tribunale non conterrà quello della chat del team.  Per intenderci meglio, la chat del team non viene inclusa nella pagina delle segnalazioni solo nel caso in cui i componenti dell’intera squadra fossero amici.  Di converso ogni chat pubblica durante una Sessione di Gioco può essere oggetto di revisione da parte del Tribunale.

Le pagine delle segnalazioni sono assegnate casualmente dal Tribunale - Un collaboratore del Tribunale non può decidere i casi di cui occuparsi.  Se esiste la possibilità che un collaboratore del Tribunale possa venir assegnato a una pagina delle segnalazioni riguardante un giocatore da lui stesso segnalato, il sistema impedirà che un collaboratore del Tribunale possa votare su una pagina delle segnalazioni che è stata creata anche grazie al contributo fornito dal summenzionato collaboratore del Tribunale.

Come funziona il sistema delle votazioni?

Una volta che un collaboratore del Tribunale ha finito di esaminare una pagina delle segnalazioni, ha la possibilità di “assolvere”, “condannare”, oppure di “saltare” il caso in questione.  Ogni  pagina delle segnalazioni deve essere visionata ed un voto deve essere espresso da almeno venti (20) differenti collaboratori del Tribunale prima che un qualsiasi tipo di azione disciplinare sia intrapresa nei confronti dei giocatori segnalati.  Il summenzionato numero è suscettibile di cambiare secondo le modalità discrezionali decise esclusivamente dalla Riot Games. Ad ogni modo il giocatore segnalato per il comportamento tossico viene punito solo se le azioni sono indicate come non appropriate solamente da una larghissima maggioranza dei membri della Community.

Le azioni disciplinari intraprese come risultato delle decisioni del Tribunale funzionano su base graduale. In questa maniera coloro che si rendono colpevoli di ripetuti comportamenti tossici ricevono delle penalità maggiorate rispetto a chi commette delle infrazioni per la prima volta.  Nella quasi totalità dei casi, chi commette una infrazione per la prima volta riceve un avvertimento, che spiega al giocatore che il Tribunale ha determinato che alcune delle azioni da lui commesse durante lo svolgimento di una partita sono potenzialmente suscettibili di una punizione e lo invita a rispettare il Codice degli evocatori.  A seconda della frequenza delle azioni disciplinari e la natura infrazioni commesse, la punizione diverrà progressivamente più dura e potrà risultare in un ban dal gioco che va da una singola giornata a più settimane.  Un membro del team della Riot dedicato al supporto dei giocatori sarà assegnato alla disamina dei casi nei quali le infrazioni commesse comportano punizioni di una certa entità (in linea di massima, i ban che sono superiori alla singola giornata di interdizione dal gioco).  La Riot Games dovrà essere considerata l’unica responsabile per l’approvazione finale delle punizioni che i giocatori riceveranno, che saranno comminate a discrezione esclusiva del suo personale addetto al supporto giocatori.

I giocatori che sono stati segnalati per comportamenti tossici da altri giocatori non riceveranno una notifica relativa all’avvenuto fatto, né riceveranno una notifica nel caso in cui una pagina delle segnalazioni sia creata su di loro nel Tribunale. L’unica notifica che i giocatori riceveranno sarà quella relativa al caso in cui un verdetto di “colpevolezza” sia emesso nei loro confronti da parte del Tribunale.  L’email che il giocatore ritenuto colpevole di un comportamento tossico riceverà conterrà anche le eventuali azioni disciplinari che la Riot Games ha deciso di intraprendere contro il giocatore in questione.  

Idoneità e partecipazione / Chi può diventare un collaboratore del Tribunale?

Solo i giocatori abituali di League of Legends che hanno raggiunto il livello trenta (30) e che non sono mai stati bannati dal parteciparvici sono idonei e possono diventare dei collaboratori del Tribunale. Tuttavia la Riot Games si riserva il diritto discrezionale ed insindacabile di sospendere il diritto di partecipare al Tribunale o di garantire il diritto di partecipazione agli utenti da lei designati.  Coloro che sono idonei e desiderano partecipare alla gestione del Tribunale devono accedere sito del Tribunale ubicato presso il seguente indirizzo euw.leagueoflegends.com/tribunal/it e successivamente leggere e sottoscrivere il documento sulla Politica del Tribunale.

Le performance dei collaboratori del Tribunale

Ogni collaboratore del Tribunale inizialmente ha la possibilità di votare un numero massimo di trenta (30) casi al giorno. Tale numero potrà essere aumentato in futuro a discrezione della Riot games.

Le performance come collaboratore del Tribunale saranno automaticamente valutate con la partecipazione alle votazioni del Tribunale effettuate nelle pagine delle segnalazioni.  Nel caso in cui il voto su un determinato caso, sia che si tratti di una voto di “colpevolezza” o “innocenza”,  combaci con i risultati del verdetto finale, il collaboratore del Tribunale si vedrà notificata una email e riceverà una ricompensa costituita da un determinato quantitativo di Punti Influenza (“PI”).  Nel caso in cui i voti di un collaboratore del Tribunale combacino con la maggioranza dei verdetti finali del Tribunale, il collaboratore in questione con il passare del tempo si vedrà riconosciuta la possibilità di poter esaminare più casi.  Di converso, nel caso in cui il voto del collaboratore del Tribunale vada constantemente contro le decisioni della maggioranza od ostacoli il corretto funzionamento del Tribunale, il suddetto collaboratore si vedrà ridotto l’ammontare dei casi da poter esaminare, ed, in circostanze estreme, potrebbe venir bandito, a sola ed esclusiva discrezione della Riot Games, dalla partecipazione alla revisione dei casi del Tribunale.

Nel caso in cui tu abbia recentemente partecipato alle votazioni del Tribunale e tu abbia votato almeno una volta come la maggioranza che ha deciso il verdetto finale del caso riceverai una email dalla Riot Games di notifica di accredito di Punti Influenza sul tuo account.  Nel caso in cui tu non desideri ricevere le suddette email di notifica, ti preghiamo d non partecipare alla revisione dei casi del Tribunale.